La famille de l'Incarnation

Fraterntà dell Incarnazione

menu

Home > Ursulines de Jésus > Notre histoire > La nostra Fondazione

Other languages :   es     en     fr  

La nostra Fondazione

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [Español] [français] [italiano]

1802 : Chavagnes !
Louis-Marie Baudouin,si lascia abbagliare

Arrivo delle prime suore Orsoline, alle quali il Fondatore darà per prima
Il nome di Adoratrici del Verbo incarnato.

dal mistero dell’Amore di Dio che viene
in mezzo a noi: Mistero
di Incarnazione.
A Sables d’Olonne, dove vive nascosto dopo
cinque anni d’esilio in Spagna durante la Rivoluzione Francese,
condivide le sue intuizioni con una ex- religiosa
ospedaliera della Rochelle, Charlotte Gabriele Ranfray.

Il 2 luglio 1802 arrivarono a Chavagnes le sei persone che formeranno sul posto il nucleo d’una scuola e di un piccolo pensionato: Madre Saint Benoit e Madre Saint Arsène, per dirigere la nuova opera; Julie de Villedon e le due sorelle Blay, come prime pensionanti; Marie Trichet per i lavori domestici. Avevano bisogno di tanto coraggio e di una fede a tutta prova.

1812 : 15 piccole comunità sono inviate nelle campagne.
Alla loro testa, quasi sempre, come responsabile,Mère Sainte Madeleine. Alla maniera di Teresa d’Avila, ella fonda
" nella povertà, il fervore e la gioia"
Queste piccole comunità hanno il dono di attirare ragazze e donne.
E’ una vera vita missionaria…

"Il mio fine, fondandovi è stato per primo l’istruzione dei poveri nelle campagne,in seguito nelle città,
la cura dei poveri malati, a domicilio, e in terzo luogo, l’educazione delle giovane più fortunate"
E’ una vita fraterna, comunitaria.
"Tre volte al giorno, insieme, adorerete Gesù Verbo Incarnato. In Lui, adorerete il Padre, lo ringrazierete,
offrirete la vostra vita per il mondo"
E alla sera, le suore, solidali del peccato del mondo, lo affidano alla misericordia del Padre e fanno risalire verso di Lui tutta la vita del giorno.

1834 : Scozia

Margaret celebra i
nostri 200 anni di
storia a
Chavagnes
nel luglio 2002

Il 27 gennaio 1834, le suore arrivarono a Argyle Place. Il 26 dicembre, aprirono un pensionato e una scuola gratuita, poi un dispensario dove distribuirono gratuitamente viveri e medicine ai poveri.

1860 : Galles
Il 12 settembre 1860 le suore arrivarono a Swansea. Il 17 settembre iniziarono già il loro apostolato preparando 50 bambini per la prima Comunione. In seguito aprirono una scuola per bambini dai 3 agli 8 anni.

1882 : Spagna
Il 5 ottobre 1882, alcune religiose scesero alla stazione di Vitoria. Non

Sicuramente le nostre suore di Spagna
segnano il passo

conoscevano nessuna parola di spagnolo. Arrivavano per ordine del Padre Baudouin , che, qualche anno prima , aveva camminato su questa terra. Questa piccola équipe di intrepide religiose realizzava così il desiderio del buon Padre Baudouin: fondare in Spagna.

1894 : Inghilterra
Nel luglio 1894, alla richiesta di Monsignor Martin Houwlette, alcune suore si imbarcarono per Londra per insegnare nella missione di Kingsland. Una di loro scrive: "il nostro viaggio assomigliava a un viaggio agli estremi confini della terra"…E’ tutto dire.

Venuti da tutti i paesi
per celebrare i nostri 200 anni

1903 : Italia
In Francia, la legge Combe proibisce alle religiose di insegnare. Bisogna chiudere delle scuole. Le quattordici Orsoline della casa di Saint Tropez, con l’angoscia nel cuore , ma con immensa fede, decisero di attraversare la frontiera per stabilirsi in Italia. Arrivarono a San Fedele d’Albenga. Dopo una accoglienza calorosa, al suono delle campane e al canto del Te Deum, le suore si installarono nella più grande povertà.
1906 : Irlanda del nord
Fu da parte di Coleraine che venne la chiamata.Dopo un dialogo col Parroco, i superiori decisero di inviare 4 sorelle per formare una comunità. Dovevano aprire un collegio per ragazze, visitare i poveri e i malati, formare una musicista per la chiesa, prendere la responsabilità della scuola.

1911 : Canada
Il 5 settembre 1911, quattro Orsoline lasciavano Chavagnes per aprire nuove fondazioni in America del Nord.
Nel pomeriggio del 28 settembre cle suore arrivarono a Edmonton per incontrarvi il Padre Boutin, F.M.I. e il Vescovo che assegnò loro il nuovo luogo di missione : ELM-Park. Il 2 ottobre, Madre Anne-Celine insegnava a 12 allieve; la cucina del presbiterio era diventata una classe. In seguito si aggiunsero altri bambini… in classi meglio sistemate.

1952 : Cameroun
Una chiamata della Chiesa è giunta tramite la persona del Vescovo. La corrispondenza delle Suore ci parla del loro arrivo il 18 maggio. Accompagnate da monsignor Bonneau, arrivano nella loro missione. Non parliamo delle peripezie, delle paure e della gioia che le abitavano.
" Immensa è la tua gioia, o paese Bikok…rallegrati"… Curare, insegnare, ascoltare : questi furono i primi impegni missionari.

La preghiera ritma le nostre
giornate

1953 : Cile
Appello del papa Pio XII. Il suo invito è stato ascoltato.
Dopo una celebrazione emozionante, cinque suore spagnole partirono verso questo paese lontano. Santander, Valparaiso : 39 giorni di viaggio in nave, poi 26 ore di treno e infine Ancud, il 30 novembre, con niente…I bagagli arriveranno il 2 febbraio. Scoprono la vita della Chiesa e la vita della gente. La missione incomincia: curare i malati, insegnare..
1977 : Bolivia

Il Consiglio di Congregazione di Bordeaux autorizza la fondazione in Bolivia. Dopo un viaggio eroico, le suore entrano a Trinidad. Il desiderio era di vivere in una casa povera , come quella della gente. Ma questa non essendo pronta, alloggeranno al presbiterio: il parroco era andato altrove. Anche qui l’accoglienza è calorosa. Il Vescovo dà loro questo consiglio: "non abbiate fretta di fare tante cose, piuttosto occhi e orecchie ben aperti per guardare la realtà e un cuore grande per amare molto."

1994 : Ecuador
Fondazione con quattro suore di quatto nazionalità. Le sorelle non si

conoscono e si trovano in un paese straniero: quale audacia spirituale ! Occorre ascoltare, guardare, primadi costruire un progetto pastorale. Il lavoro è immenso. L’équipe missionaria è composta da otto persone. I loro primi passi sono diretti verso la gente per conoscerla.