La famille de l'Incarnation

Fraterntà dell Incarnazione

menu

Home > Spiritualité > Le charisme qui nous unit > Fraternità dell’Incarnazione di Loreto : “incontro nel deserto”.

Fraternità dell’Incarnazione di Loreto : “incontro nel deserto”.

Il Profeta di ieri e di oggi

C iò che abbiamo vissuto in amicizia con Sr. Marie-Pierre Cecchi , come Fraternità dell’Incarnazione di Loreto, nel pomeriggio del 16 maggio 2011, non può essere definito solo un “incontro” ma, “incontro nel deserto”.

Il deserto è il momento di smarrimento che attraversiamo prima di avvicinarci alla lettura delle Sacre Scritture. L’anima è nell’oscurità perché senza la Parola si è in una povertà di sensi dove l’alimento principale, la Bibbia, manca.

Anche il Padre Baudouin, ci ha detto Sr. Marie-Pierre, esortava e incitava le suore di Chavagnes a leggere e a riflettere sulle sacre Scritture cibo per l’anima e la mente.

Negli scritti del nostro Fondatore, ha continuato la suora, c’è una sola linea di ricerca e preghiera unita ad una illuminazione fulminante: quella per il Verbo.
Il Venerabile mentre leggeva la sacralità delle parole del primo Cap. di Giovanni e l’Annunciazione, gli risuonava nella mente l’eco del Mistero divino che irrompeva nella sua vita e nel suo silenzio.
Prima di ricevere la Parola abbiamo bisogno di digiuno. Digiuno non solo delle nostre parole, ma anche da quelle degli altri che amiamo ascoltare durante il giorno per poi approdare sulle sponde delle sacre Scritture non senza l’aiuto dello Spirito Santo.

Amare, amare, e ancora amare, questa è la traduzione della vita del Padre Baudouin.

Questo è anche il pensiero, oggi, di tanti biblisti e sacerdoti.
Possiamo dire che il Fondatore è un Profeta di ieri e di oggi!

G razie suor Marie-Pierre del tempo che ci hai regalato per averci fatto conoscere alcune verità della vita del Venerabile L.M.B.

Possa il nostro “innamoramento” continuare a raggiungere scopi per superare noi stessi e correre con il tempo.
Speriamo, inoltre, che tutti possano essere travolti dalla passione per Gesù Verbo Incarnato affinché il nostro cuore possa fondersi con quello di Dio.

Anna Longobardi

foto del 30 marzo 2011