La famille de l'Incarnation

Fraterntà dell Incarnazione

menu

Home > Spiritualité > Le texte de référence de la Famille > Famiglia dell’Incarnazione. Testo di riferimento

Other languages :   fr     en     es  

Famiglia dell’Incarnazione. Testo di riferimento

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [Español] [français] [italiano]

Un cammino di vita secondo il Vangelo,
illuminato dal mistero dell’Incarnazione,
al seguito di Louis-Marie Baudouin.

Famiglia, cioè :
Una stessa linfa,
radici comuni,
uno stesso spirito di famiglia :
lo Spirito del Verbo Incarnato.
,
éclairé par le mystère de l’Incarnation,
à la suite de Louis-Marie Baudouin.|

GLI OBIETTIVI DI QUESTA FAMIGLIA

- Riunire coloro che si mettono « alla scuola del Verbo Incarnato », secondo il loro stato di vita e la chiamata ricevuta,

- Arricchirci e sostenerci reciprocamente. Sentirci corresponsabili della vita della Famiglia e della vitalità del Carisma. Accoglierci come uguali nel rispetto delle nostre diverse vocazioni: religiosi, religiose, laici/che e sacerdoti.

- Esprimere nel linguaggio contemporaneo il tesoro comune che è la spiritualità dell’Incarnazione, secondo Louis-Marie Baudouin e i suoi discepoli. Trasmettere questo dono ricevuto affinché si sviluppi nei diversi luoghi e nelle diverse culture.

- Vivere pienamente la nostra vocazione di uomo e di donna e
- La nostra missione cristiana nel cuore del mondo.

Una convinzione… e una responsabilità per tutti e tutte. La Famiglia dell’Incarnazione non vivrà soltanto grazie alle strutture, ma anche al vissuto nei luoghi in cui siamo e alle persone con le quali condividiamo la missione

FARE UN CAMMINO NELLA FAMIGLIA DELL’INCARNAZIONE: ciò che noi vogliamo vivere

METTERSI IN CAMMINO

-Conoscere la Famiglia dell’ Incarnazione attraverso incontri inter-personali, visite ai luoghi di fondazione …

-Riconoscere in se stessi la chiamata a vivere secondo lo Spirito di Gesù , Verbo Incarnato.

-Desiderare il sostegno d’un gruppo di suore e /o di fratelli.

- Unire l’attenzione alla vita e alla Parola di Dio per la missione.
.

Formarsi

Mettersi « alla scuola del Verbo Incarnato », secondo la propria vocazione (religiosi /e, laici/che sacerdoti). Acquisire familiarità con
- la Parola di Dio
- i testi dei fondatori,
- la storia della Famiglia.

Entrare in un cammino di preghiera specifica : « Esercizio dell’ Incarnazione », « Atto d’unione a Gesù e a Maria Immacolata », « Confessione al Verbo Incarnato ».

Condivisione nello spirito dell’ « Incontro dei fratelli ».

CAMMINARE NEL QUOTIDIANO

- Dare tutto lo spazio alla dignità della persona umana, vedere in ogni persona l’immagine di Dio, iniziando dalle persone più vicine.

- Essere attenti ai « semi del Verbo misteriosamente nascosti in ogni esperienza umana. » Esercitarsi in questa rilettura.

- Contemplare e adorare il Verbo Incarnato, e, per Lui, con Lui, fare risalire al Padre l’azione di grazie.

- Accogliere Maria, come Madre ed esempio di vita, che ci conduce a Gesù e per mezzo di Gesù al Padre.

- Partecipare attivamente alla vita della Chiesa.

PARTECIPARE ALLA VITA DELLA FAMIGLIA

- Essere membro d’un gruppo della Famiglia dell’Incarnazione o essere in legame, dopo adesione alla famiglia, con uno dei suoi membri o uno dei suoi gruppi.


- Condividere, tra gruppi della Famiglia, il proprio modo di esprimere il carisma per meglio viverlo e offrirlo a coloro che ci circondano.

- Partecipare alla vita della Famiglia : feste, avvenimenti diversi (Capitoli, assemblee, incontri occasionali tra comunità e persone... )
Se possibile, vivere una celebrazione del 25 marzo in comunione con tutta la Famiglia.

Eventualmente aiutarsi arrivando anche al sostegno concreto in un luogo di Missione o per rispondere a un’urgenza.

PER FAR PARTE DELLA FAMIGLIA

Impegnarsi in un gruppo della Famiglia secondo gli statuti propri di questo gruppo :
i Figli di Maria Immacolata,
le Orsoline di Gesù,
le Suore dell’Immacolata Concezione di Niort,
i membri delle Fraternità, Associati(e), Amici/che del Carisma dell’Incarnazione riconosciuti da una delle tre Congregazioni.

Le persone o i gruppi che desiderano far parte della Famiglia in qualche altro modo devono:

Impegnarsi come membri della Famiglia aderendo al testo di riferimento in presenza d’un responsabile : :
- il Regionale o il Superiore Generale per i laici/che in legame con dei Figli di Maria Immacolata.
- la delegata d’un paese o la Superiora Generale per i laici/che in legame con delle Orsoline o delle Suore dell’Immacolata Concezione.
- il Coordinatore o la Coordinatrice della Famiglia delle Fraternità per i laici/che in legame con dei membri d’una Fraternità.
*Le singole persone saranno messe in relazione con un’ altra persona o un gruppo nominato dal responsabile interessato.
* E’ augurabile che questa adesione abbia luogo durante un’ assemblea con i religiosi, religiose e laici/che. Le modalità concrete sono da stabilire in ogni paese.

GLI AMICI DELLA “FAMIGLIA DELL’INCARNAZIONE

Alcune persone o gruppi, pur non impegnandosi nella Famiglia dell’Incarnazione, vogliono essere in relazione con noi e sono « Amici della Famiglia”:

- stretti collaboratori/collaboratrici delle OdG, FMI, Immacolata, Fraternità, - membri delle nostre famiglie,
- sorelle e fratelli che hanno lasciato le nostre Congregazioni
- gruppi del « Carisma » in un determinato paese,
- ex allievi ed ex allieve…
- persone che vengono regolarmente,
Alcune persone o gruppi, pur non impegnandosi nella Famiglia dell’Incarnazione, vogliono essere in relazione con noi e sono « Amici della Famiglia”:

Testo di riferimento – 8 maggio 2005

Semaine internationale de la Famille de l’Incarnation